Baccaliari a sa santuingesa

Originario della zona DOP per eccellenza dello Zafferano di Sardegna, Baccalà alla sangavinese

I piatti a base di baccalà si configurano in Sardegna come piatti poveri. Si preparavano, questo in particolar modo, nel periodo di astinenza della Settimana Santa.

Ingredienti (per 6 persone)

  • 1 kg. di baccalà (meglio se la parte centrale)
  • 1/2litro di olio di oliva
  • 15 foglie di alloro
  • 3 gambi di cipolle fresche
  • 7 limoni
  • 20 olive circa
  • 0,10 gr. di zafferano

ba297

Preparazione

Lasciare ammollare per tre giorni il baccalà in abbondante acqua rinnovata ogni giorno affinché il pesce perda il sale di conservazione, dopodiché pulirlo, tagliarlo e farlo bollire in abbondante acqua con 3 foglie di alloro.

Mettere sul fuoco l’olio in una padella piuttosto alta; quando l’olio è caldo aggiungervi le cipolle tagliate a listarelle, le olive, l’alloro, 5 limoni tagliati a pezzetti, il succo di 2 limoni, lo zafferano e far rosolare il tutto per alcuni minuti.

Sistemare il baccalà lessato in un contenitore e versarvi sopra il rosolato ottenuto. Servire freddo.